COME INQUADRARE LA FIGURA DEL PREPARATORE DEI PORTIERI

Un breve accenno sulla figura del preparatore dei portieri. In prima analisi è necessario individuare la propria propensione ad allenare bambini, ragazzi o adulti. Questa scelta si rifletterà sullo studio e impostazione degli allenamenti che sono molto differenti nelle varie fasce di età.

SCEGLIERE

Nella scheda precedente possiamo vedere alcune delle differenze sostanziali nell'allenamento dei portieri bambini e adulti.

La programmazione didattica è articolata in base alle percentuali di intervento in riferimento alle aree di sviluppo.

Per esempio nella fascia bambini si parlerà soprattutto di abilità motorie e coordinative che nelle fasce successive si amplieranno in preparazione fisica. 

Per quanto riguarda la tecnica sarà frutto dell'attività motoria dove il "prendere la palla" che all'inizio sarà soprattutto un gioco motorio, nel tempo diventerà una specializzazione e così via.

Per arrivare al giocatore adulto il processo è molto lungo e abbiamo tutto il tempo per raggiungere l'obiettivo. Ciò che non dobbiamo sbagliare sono i tempi, i mezzi, le richieste motorie e le competenze che devono essere dosate con gradualità e precisione.

1